Buccinasco, ora la 'ndrangheta è fuori moda

Gianandrea Zagato C'è un'equazione di troppo: Buccinasco uguale 'ndrangheta. Piace a chi vuole colorare articolesse e preferisce rileggere vecchi articoli invece di andare sul posto. C'è una nuova collaborazione con la Regione Calabria e la Regione Sicilia che ha vita ad un progetto a sostegno della cultura della Legalità e della lotta alle mafie. Ci sono immobilidestinati all'uso abitativo dei famigliari delle vittime della ‘ndrangheta, del terrorismo, delle mafie o di altre forme di criminalità organizzata, residenti nella regione Calabria e Sicilia. «Questo per noi significa cultura della legalità, - precisa il sindaco Loris Cereda - fare e fare bene al servizio degli altri, dando dei segnali forti e offrendo opportunità concrete». E, dunque, ecco anche il consiglio comunale aperto con due ospiti d'eccezione: Livia Pomodoro, presidente del Tribunale di Milano, e Claudio Castelli, vice Presidente dei Gip. Il messaggio che così lancia Buccinasco, dove l'amministrazione Cerea è attaccata con più o meno velate illazioni, è quello di un «palazzo di vetro» dove non c'è nulla da nascondere. Una serata sul tema legalità, senza timori ed in totale trasparenza dove coloro che lavorano alle indagini parlano di quanto accade anche sul nostro territorio. «Il lavoro costante di chi contrasta la criminalità organizzata deve svolgersi nel massimo riserbo e con i migliori mezzi a disposizione. Tuttavia è compito della politica dare dei segnali concreti e ben visibili riguardo alla perfetta condivisione di intenti tra le diverse istituzioni. Oggi Buccinasco diventa un centro di eccellenza per la trasparenza delle sue scelte amministrative nel senso più netto del rispetto della legalità» chiosa il sindaco. E il neo-assessore Tiziaa Maiolo commenta: «Questa iniziativa serve a Buccinasco e ai suoi cittadini perché si parli non solo delle indagini giudiziarie che interessano l'hinterland, ma anche della gente per bene e della capace amministrazione che la governa. Sul tema legalità, credo che i fatti concreti siano più utili dei simboli: questa serata sarà un contributo importante per tutti noi».