Buco dei ladri nel pavimento e la nonnina ci finisce dentro

Entrata in casa, ha chiuso la porta alle spalle, ha fatto un passo e s’è ritrovata in cantina. Precipitata attraverso un buco di 80 centimetri di diametro aperto dai ladri per svaligiarle la casa. La vittima, nel trambusto, s’è l’è miracolosamente cavata con molta paura e qualche ammaccatura. Il colpo è stato messo a segno in un condominio di via Tina di Lorenzo, stradina nel cuore di Quarto Oggiaro, ai danni di un’anziana di 83 anni, ancora autosufficiente, che ieri è uscita alle 9 per la spesa. La brutta sorpresa al rientro un’ora dopo nel suo appartamento al piano rialzato: la donna si è recata in camera da letto e s’è ritrovata in cantina. La pensionata ha chiamato aiuto ed è arrivato il personale del 118 che l’ha portata all’ospedale Sacco in codice verde, praticamente illesa. Sul posto anche la polizia che ha scoperto come l’apertura fosse stata praticata dalla «banda del buco» che aveva preso di mira la cassaforte, poi smurata e portata via. Secondo la vittima però conteneva 400 euro in contanti e qualche gioiello, di cui non ha saputo stabilire il valore.