Bufala su Google: se è impossibile «non votare Silvio»

Ci mancava pure la bufala su Google, «schierato» col Cavaliere. Eppure è l’ultimo tam tam in Rete degli oppositori di Silvio. La questione è la seguente: se si prova a digitare nell’applicazione Translate la frase «Io non ho votato Berlusconi» per ottenerne la traduzione dall’italiano in un’altra lingua a piacere, il servizio del motore di ricerca omette la parola «non» invertendo il significato. Insomma, per Google sarebbe impossibile non votare Berlusconi. Il giallo sussiste perché la circostanza non si verifica se vengono inseriti i nomi di altri leader italiani o stranieri al posto del premier. E questo basta perché gli anti Cav se ne escano con la barzelletta del motore di ricerca «lottizzato». Google replica così: «Era un semplice errore informatico, già corretto, dovuto a una traduzione automatica che identifica degli schemi in centinaia di migliaia di documenti».