Bufera per il rigorino Buffon è insuperabile

6 Gioco desolante e brutta atmosfera intorno a lei. Il favore arbitrale (rigore) ha scatenato la contraerea. In qualche modo pagherà.
UOMO CHIAVE: BUFFON 7,5. È tornato portierone e ha fatto riscoprire l’effetto che fa. Un solo gol al passivo, tiene a bada gli avversari, finché i nostri cannoni non tolgono il tappo. Regala sicurezza e garanzie alla difesa, reparto più solido soprattutto nei suoi centrali. Anche Barzagli si è ben inserito.
PUNTO DEBOLE: CENTROCAMPO 5,5. Nonostante la grande partenza di Pirlo e l’inossidabile grinta di Gattuso, il motore batte sempre in testa. Stessa fine con Repubblica Ceca, Usa e Australia: tre indizi fanno una prova. Totti o del Piero servono molto più dinamici. Perrotta sta perdendo la sua esplosività. Gli attaccanti ricevono pochi palloni da gol.
ASSO NELLA MANICA: INZAGHI 7. Impiegato troppo poco in rapporto alla necessità di rubacchiare qualche pallone in area, segnar di rapina, creare confusione nelle difese avversarie. Se l’Italia creasse gioco e palle gol potrebbe stare in panca e lasciar il compito a Gilardino e Toni. Così, invece, è tutto pane per i suoi piedi sghembi.