«Bulgari-Bulgari»: dopo 34 anni una collezione da «lady»

La collezione Bulgari-Bulgari è stata disegnata nel 1977 dal genio di Gérald Genta recentemente scomparso. Nel 2011, dopo un paio d’anni dedicati allo sviluppo delle linee Gérald Genta e Daniel Roth, al Diagono e al Sotirio Bulgari, questa icona torna protagonista con il Réserve de Marche. Il diametro della cassa è stato portato dai 41 mm dei precedenti modelli a 43 mm, con il quadrante che ha guadagnato ulteriore spazio in virtù della riduzione in larghezza della lunetta, incisa con il doppio logo. In oro rosa o in acciaio, questo segnatempo ospita il movimento meccanico manuale con doppio bariletto, visibile dal fondello trasparente, calibro Bvl 131, dotato di 21 rubini e di una riserva di carica di 72 ore, la cui indicazione è espressa sul raffinato quadrante da una lancetta che scorre su un arco di cerchio rastremato per indicare il livello di autonomia. Gli indici sono a numeri arabi, al 12 e al 6, e a barretta applicati, rodiati (versione acciaio) o platinati (variante oro rosa). Completa l’insieme un cinturino in alligatore con fibbia déployante.