Bulgaro cinquantenne stupra una ragazzina

Un cittadino bulgaro di 50 anni è stato sottoposto a fermo dai carabinieri di Tropea, in provincia di Vibo Valentia, con l’accusa di violenza sessuale nei confronti di una connazionale di 15 anni. Lo stupro risale al 17 agosto scorso, quando il bulgaro è andato a pranzo da due suoi connazionali, marito e moglie, che da qualche giorno erano stati raggiunti in Calabria dalla figlia 15enne. Dopo essere stata aggredita la ragazzina è riuscita a divincolarsi, a fuggire e chiamare i genitori.