Il bulletto Fonzie si moltiplica per tre nella Milwaukee degli anni Cinquanta

Oggi ci fanno una testa così, con i telefilm kolossal «che non hanno nulla da invidiare a un film». Sarà. Com'è, però, che quelli che restano avvinghiati al cuore sono i telefilm di una volta, quelli senza pretese escatologiche e privi di facce da funerale? Happy Days, ad esempio. Nato nel 1974, il serial ambientato nella Milwaukee anni '50 era la risposta ai titoli che gli americani trovavano in edicola: Watergate sulla carta, il sorriso della famiglia Cunningham e i flirt del bullo Fonzie in tv. C'erano una volta i drive-in e il rock'n'roll, e insomma quell'America provinciale e wasp dove tutto poteva risolversi con un consiglio a casa di Richie o con una confessione nei bagni di Arnold's. Il cofanetto Paramount prima stagione di Happy Days è una buona notizia: tre dischi a forma di lp (con effetto vinile al tatto), con i primi 16 episodi, in audio italiano, inglese e francese e ricchi sottotitoli.

HAPPY DAYS PRIMA STAGIONE - Paramount - Euro 31,90