Bulli in classe prof tenta il suicidio

Un professore di 50 anni, dopo aver richiamato ripetutamente alcuni studenti perché disturbavano la lezione, ha aperto una finestra dell’aula che si trova all’ultimo piano dell’edificio scolastico, è salito sul cornicione minacciando di gettarsi nel vuoto. Un momento di rabbia, un senso di impotenza e frustrazione davanti a una classe indisciplinata e maleducata. L’episodio è accaduto oggi al liceo classico «Piazzi» di Sondrio, scatenando il panico tra i numerosi studenti che hanno assistito al fatto. Alcuni, spaventati, hanno subito chiamato altri docenti e personale ausiliario. Dopo un breve dialogo i colleghi sono riusciti a convincere l’insegnante a rientrare in aula. L’uomo, poi riaccompagnato a casa, in passato pare non abbia mai manifestato segni di squilibrio e avrebbe spiegato il suo gesto con il comportamento di un gruppo di liceali indisciplinati che gli davano fastidio, impedendo di fatto di proseguire regolarmente la lezione.