Bulli a scuola: picchiano compagno e filmano tutto

Il 16enne "colpevole" di aver soffiato la fidanzatina a uno dei due bulli. Lo hanno pestato a sangue (prognosi di 20 giorni) girando un video con il cellulare: "Così tutti capiranno chi comanda". Sono stati denunciati per minacce aggravate e lesioni

Genova - L'hanno pestato a sangue. Riprendendo la scena con il cellulare. Così che le immagini, una volta diffuse, potessero essere un monito per tutti. Uno studente di 16 anni è finito al pronto soccorso dell’ospedale Villa Scassi con un trauma cranico e una prognosi di 20 giorni dopo essere stato picchiato da due coetanei lunedì. Una questione sentimentale sarebbe all’origine dell’episodio. Il ragazzo sarebbe stato infatti "punito" per aver "soffiato" la fidanzatina a uno dei due aggressori. I due adolescenti sono stati denunciati per minacce aggravate, lesioni e ingiurie.

Il video I militari hanno inoltre sequestrato il telefono cellulare con il filmato dove si vede il giovane a terra sanguinante e deriso dagli aggressori che gli urlano: "Così capisci chi comanda" e "Ti avevo avvertito di non metterti con quella ragazza". Già nei giorni scorsi la vittima avrebbe ricevuto sms e telefonate in cui gli veniva detto: "Se non la lasci ti uccido" o ancora, "Farai una brutta fine".