Bullismo, ambulatorio per le baby-vittime

Ha 18 anni, frequenta un liceo e nella sua carriera scolastica ha alle spalle numerosi episodi di bullismo subito. È una ragazza la prima paziente dell’Ambulatorio per le vittime del bullismo che ha aperto all’ospedale Fatebenefratelli: «Il primo servizio del genere mai attivato in un ospedale pubblico italiano», sottolinea il primario di Pediatria dell’azienda, Luca Bernardo. E ancora: «Questa mattina abbiamo ricevuto la nostra prima paziente: un’adolescente che si è presentata qui da sola - spiega il medico - dopo aver letto del nostro ambulatorio su una rivista sfogliata al mare sotto l’ombrellone». La giovane paziente però non ha aspettato nemmeno un minuto a bussare alle porte di Bernardo e colleghi. Perché «come lei stessa ci ha spiegato - dice l’esperto - le ragazze sono più disposte a confessare i soprusi ricevuti, mentre i ragazzi, per orgoglio, spesso subiscono in silenzio». L’ambulatorio del Fatebenefratelli sarà attivo ogni lunedì dalle 9 alle 17.