Bund in calo, Btp invariati

Il rafforzamento finale dell’euro ha impedito le correzioni di prezzo determinate dai realizzi di fine settimana. Però, mentre il Bund non è riuscito a controllare il flusso delle vendite, e chiude in ulteriore calo di 17 punti, i Btp sono rimasti invariati nelle scadenze brevi, poiché la domanda si è accentrata sul trentennale, in crescita di 37 punti. Fidis ha chiuso il bond da 500 milioni, scadenza 3 anni, con rating «Baa3» di Moody’s. Fitch ha invece abbassato a «Bbb+» il rating sulla cartolarizzazione Imser di Telecom Italia.