Bund e Btp in forte recupero

Finale di seduta in forte denaro per i benchmark italiani, premiati dall’effetto sorpresa della mossa più espansiva delle attese sui tassi di riferimento svedesi portati al minimo storico (1,5%). Il Bund avanza di 66 centesimi mentre il Btp tre anni risale di 31 centesimi. Sostanzialmente stabile lo spread tra i Btp e i Bund tedeschi. Il Tesoro taglia la cedola del Btp triennale. In occasione dell’emissione del nuovo benchmark scadenza giugno 2008 via XX Settembre ha ridotto al 2,50% dal precedente 2,75% la cedola del Btp a 3 anni.

Annunci

Altri articoli