Bund e Btp penalizzati

I timori per nuovi aumenti dei tassi in Europa, mentre in Italia si discute sulla tassazione dei titoli pubblici, hanno ancora penalizzato le quotazioni sul mercato secondario. Il Bund ha ceduto altri 18 punti, ed è sceso a quota 117,24. Peggio è andata per i Btp, con il trentennale in calo di 89 punti e con il rendimento al 4,38%. Lo spread Btp/Bund a 10 anni è risalito da 21 a 23 punti base. Ieri si è svolta l’asta del nuovo Btp indicizzato all’inflazione, scadenza 2035 e cedola reale del 2,35%, offerto per 750 di fronte a richieste per 1.120 milioni.