Il Bund mantiene la posizione

Il tentativo di riportare i prezzi dei titoli pubblici europei ai livelli di inizio settimana, è in parte riuscito, e fin dalle prime contrattazioni di ieri il Bund è stato spinto fino a quota 115,61, per poi venire trattato intorno a 115,50. Poche le oscillazioni per i Btp, con qualche apprezzamento per le serie «lunghe». La Regione Abruzzo ha lanciato un bond da 115 milioni, con scadenza nel maggio 2026, e cedola secca al 4,408%. A sua volta Banca Intesa ha dato il via ad una cartolarizzazione da 1,2 miliardi con la Regione Lazio.