Il Bund mantiene le posizioni

Gli avvenimenti in Medio Oriente hanno consentito ai mercati europei dei titoli di Stato di mantenere le posizioni. Il Bund è terminato a quota 116,09, in calo di 6 punti. Per quanto riguarda i Btp, il governatore della Banca d’Italia, Draghi, ha sostenuto che bisogna evitare un allargamento dello spread tra Bund e Btp che, dopo aver raggiunto 34 punti nello scorso mese di giugno, si è attestato ora a 29-30 punti. Standard & Poor’s ha confermato il rating «AA-» con outlook negativo della Regione Friuli Venezia Giulia.