Il Bund perde terreno

I mercati europei dei titoli di Stato sono stati condizionati ieri dalle previsioni di un aumento nei tassi ufficiali che la Bce dovrebbe decidere nella prima riunione di agosto. L’effetto si è potuto riscontrare sul Bund, in calo di 23 punti, a quota 115,18, mentre per i Btp, in tutte le scadenze, le variazioni sono pressoché nulle. Si guarda alle nuove emissioni per capire quale sarà la futura politica delle «emittenti»: per giovedì è attesa l’asta del Tesoro, per 2 miliardi di Btp, marzo 2011, cedola al 3,5% e 2 miliardi di Btp, febbraio 2037, cedola 4 per cento.