Buon esordio di Mike su Retequattro

Buono il risultato d’ascolto di Mike Bongiorno al ritorno in prima serata con un quiz. Il migliore è stato seguito da 2.151.000 spettatori (share 9.98%). Più della media di rete: segno che il pubblico anziano della rete apprezza il suo beniamino, anche se, in effetti, da uno show al debutto ci si poteva aspettare anche di più. Nel prime time a contrastare Mike c’erano giovedì Grande fratello-La nostra avventura su Canale 5 (4.664.000, 23,15%) e La nostra storia su Rai 1 (4.796.000, 20,3%). Soddisfatti i vertici di Mediaset. Il primo a congratularsi è stato Pier Silvio Berlusconi: «Il grande Mike ha dimostrato non solo di essere il padre nobile della televisione italiana ma anche un campione in piena attività che quando scende in campo gioca bene e fa gol. Bravo anche il direttore di Retequattro Giancarlo Scheri che ha riportato in prima serata un genere, il quiz classico del giovedì che il pubblico ha sempre amato, sapendolo aggiornare con elementi di modernità».
Il direttore di Retequattro a sua volta ha aggiunto: «Ancora una volta, ma non ce n'era bisogno, Mike ha dimostrato che è lui il re del quiz e ha insegnato a tutti noi cosa vuol dire fare una bella televisione. Complimenti anche a tutta la squadra autoriale e produttiva». Il diretto interessato: «Sono lusingato per le lodi ricevute dal vicepresidente Pier Silvio Berlusconi e dal direttore Giancarlo Scheri. Sono contento dell'ottimo esordio del Migliore anche se ci sono ancora dei cambiamenti da fare per perfezionare la trasmissione. Stiamo lavorando in questo senso». Mike si riferisce in particolare alla eccessiva lunghezza (quasi tre ore) della trasmissione, su cui aveva già avuto da dire durante la conferenza stampa di presentazione del programma.