Buon Martins L’Inter batte il Porto: 3 a 2

Amsterdam. Gol in apertura di Pizarro e doppietta di Martins, tre reti per battere il Porto che qui al torneo di Amsterdam valgono sei punti. Oggi c’è il Manchester United che vale il trofeo, il primo dell’Inter con lo scudetto sulle maglie. Era e rimane calcio estivo, disattenzioni e svarioni sono in preventivo. La difesa del Porto non è irreprensibile, Pizarro si consente una mezza veronica in area, si aggiusta il piede e calcia sicuro. Il raddoppio di Martins arriva sempre da dentro l’area e sono trascorsi appena nove minuti. La terza rete è ancora di Martins e di nuovo in piena area su respinta affannosa dei portoghesi. Tre gol di scarto ma il Porto ha calciato e Julio Cesar si è mostrato molto reattivo. Errori di Fautario e incertezze di Samuel non aiutano a mantenere il vantaggio, ma ci sono delle attenuanti, Zanetti resta molto coperto e il quarto della difesa è il promettente e giovane Andreolli. Ma il vero svarione lo combina Julio Cesar che nel finale perde il tempo e si oppone in modo goffo al colpo dell’Adriano del Porto che tenta la girata di testa ma mette la palla in rete di spalla. Mancano pochi minuti al termine, l’Inter si fa prendere dall’ansia, Cesar commette un fallo di reazione e viene espulso, poi ci si mette anche Cech che in piena area esibisce una sforbiciata d’altri tempi. Finisce 3-2, Adriano, quello dell’Inter, in progresso ma ancora insufficiente.