Buon test per l’Italia Canada ko

A poco meno di un mese dall’inizio dei mondiali giapponesi, l’Italia del basket prosegue la preparazione. O, meglio, la selezione dei giocatori in vista della trasferta in Estremo Oriente, visto che nel ritiro di Bormio (So), destinato a concludersi nel fine settimana, ci sono 18 uomini, sei più di quelli che potranno imbarcarsi per Sapporo. Ieri gli azzurri hanno giocato il primo incontro del Trofeo Diego Gianatti, battendo 73-67 il Canada, con 12 punti di Mancinelli e 11 di Gigli. Il ct Carlo Recalcati ha cercato di far crescere la condizione dei due «anziani» Basile e Marconato - che faranno da punto di riferimento in una nazionale molto rinnovata rispetto al 2005 - e a Mordente, giocatori che hanno bisogno di raggiungere la migliore condizione. Oggi alle 17 (diretta Rai Sport Sat) sfidiamo la Serbia&Montenegro, che ci aveva dato 28 punti domenica scorsa, domani tocca alla Grecia (ore 16, altra diretta sul satellite). Intanto Yao Ming, gigante della Cina, nostro primo avversario ai mondiali, infortunatosi a un piede durante la stagione Nba con Houston, ha detto di non essere preoccupato circa il suo recupero per i mondiali. I suoi 2 metri e 25 saranno un problema in più per l’Italia.