Burberry nel mirino di Pinault

Lvmh vuol conquistare Hermès? E Ppr, guidato dall’eterno rivale di Arnault, François-Henri Pinault, risponde accendendo un faro su Burberry. Marchio inglese che più non si può, ma non è un problema per il gruppo francese, che già controlla una griffe italiana del calibro di Gucci e il colosso tedesco dello sportswear, Puma. Pinault non ha mai fatto mistero di volersi rafforzare nell’ambito della moda, e Burberry - una miniera d’oro, come dimostra la crescita del 21% del fatturato nel primo semestre 2010, trainato soprattutto dall’Estremo Oriente - è nel suo mirino già da un po’. E per fare cassa Ppr è pronto a vendere Conforama, marchio d’arredamento ormai non più strategico, al gruppo sudafricano Steinhoff che ha già presentato un’offerta da 1,2 miliardi di euro più il pagamento del debito.