Burlando legge il giornale e fa un «reato» a fin di bene

Il Giornale che scrive di Claudio Burlando e ne scrive in termini positivi. Non capita spesso, ma capita. Oggi è uno di quei casi. Perché il presidente della Liguria ha lasciato da parte le scelte politiche e le leggi regionali, gli accordi e le alleanze, e ha affrontato un caso concreto, di cronaca, di vita. Anzi, di vita o di morte. Come nel caso di quella famiglia genovese che ha appena ricevuto lo sfratto dall’Arte per morosità. Non ce la faceva a pagare neppure l’affitto di una casa popolare, perché 434 euro al mese (a tanto ammontano le entrate della famiglia) servono per dare da mangiare a una anziana vedova di 78 anni, da sua figlia, da un nipotino di 6 anni e dalla sorella di 19 anni, con un tumore al polmone. (...)