Burlando ostaggio dei «compagni» ribelli

Paola Setti

È successo tutto subito e prima del previsto. E adesso, a dispetto dell’ostentata serenità della maggioranza (che fu), non ci sono più certezze, quaggiù in consiglio regionale e lassù in giunta. Il centrosinistra s’è rimesso il trattino e il bello è che la battaglia vera deve ancora cominciare. Il Forum che, appena costituitosi, unisce la sinistra determinata a «condizionare l’azione della giunta», e cioè le politiche decise dal un centro fino a ieri incontrastato, sta facendo gli allenamenti, e lanciando avvertimenti chiari. Per due volte in due giorni, Rifondazione comunista, Comunisti italiani e Unione a sinistra sono riusciti a compattare gli altri partiti piccoli, Italia dei Valori e Verdi, a ottenere il sostegno strategico di An e Forza Italia e a spiazzare Ulivo e Gente della Liguria, l’altro ieri mettendoli in minoranza, ieri segnando un pareggio che sa di 0-0 fra Inter e Pontedecimo a San Siro, una sconfitta. In entrambi i casi, e non a caso, è stato (...)