Burlando in Uruguay ritrova la gente ligure

Su invito diretto del presidente della Repubblica dell'Uruguay, Tabarè Vazquez, il presidente della Regione Liguria, Claudio Burlando, farà a partire da lunedì una visita ufficiale nel paese sudamericano con una delegazione di cui fa parte anche l'ambasciatore Federico Di Roberto, consigliere diplomatico della Regione. L' obiettivo è quello di rinsaldare le già profonde relazioni culturali, in un paese che è stato meta di migliaia di emigranti liguri, e di instaurare solide relazioni commerciali, ancora poco sviluppate. In una serie di incontri con i ministri del governo di Vazquez, la delegazione ligure discuterà in particolare di possibili scambi in settori prioritari come le nuove tecnologie e la ricerca, il commercio di prodotti agricoli, nuove rotte marittime e il turismo. «Il presidente Ciampi - ha detto ieri Burlando - mi ha spiegato che l'Uruguay vuole irrobustire i rapporti economici con l'Italia». La missione nasce da un invito personale di Tabarè Vazquez che vuole avviare relazioni con i rappresentanti delle regioni italiane che hanno contribuito alle migrazioni dell'Ottocento, in particolare Piemonte, Calabria e Liguria. Attraverso le associazioni dei Liguri nel mondo sono stati programmati incontri con le comunità di emigrati presso la residenza dell'ambasciatore italiano. Verranno approfonditi anche i legami storici tra Liguria e Uruguay e verrà tra l'altro apposta una targa alla Casa di Garibaldi, uno dei liguri più illustri, a Montevideo.