Burocrazia In arrivo novità costituzionali

Nell’agenda del Consiglio dei ministri che mercoledì varerà il piano per il rilancio dell’economia, non c’è solo l’articolo 41 della Costituzione, quello sulla libertà d’impresa, ma anche il 97, quello relativo alla pubblica amministrazione, che sarà migliorato e rafforzato. «Il merito, la trasparenza, l’efficienza, lo Stato al servizio dei cittadini e non viceversa e questo mi sta al pari a cuore», ha illustrato il ministro della Funzione pubblica, Renato Brunetta, che ha parlato di «costituzionalizzazione delle cose che questo governo ha fatto e che io ho cercato di fare». Il ministro ha poi confermato, per mercoledì, anche il piano casa, le public utilities e il piano per il Sud. Frattanto, corsia finale in Senato per il decreto milleproroghe: da domani inizierà infatti il voto sugli emendamenti nelle commissioni Affari Costituzionali e Bilancio e il testo è atteso in aula giovedì. Non è escluso il ricorso alla questione di fiducia. Sempre giovedì (alle 19) è fissato il termine per presentare proposte di modifica in aula.