Burundi, è finita la guerra civile

Dar es Salaam. Dopo 13 anni di guerra civile è stato firmato ieri a Dar es Salaam, la capitale della Tanzania, l’accordo tra il governo del Burundi e le Forze nazionali di liberazione (Fnl), ultimo gruppo hutu ribelle attivo nel Paese africano. Il presidente del Burundi, Pierre Nkurunziza, aveva lasciato la notte precedente Bujumbura per raggiungere Dar es Salaam. Alla cerimonia della firma ha presenziato il presidente della Tanzania, Jakaya Kikwete. «Questo accordo dà un’opportunità alla pace in Burundi e consente di fermare le ostilità per tutto il periodo dei negoziati in vista di un accordo totale e definitivo», ha detto Kikwete alla fine della cerimonia per la firma. L’Fnl era l’ultima delle formazioni di guerriglia ribelle di etnia hutu, che ancora proseguiva le operazioni di terrorismo contro il nuovo governo, che era riuscito a cooptare tutte le componenti già protagoniste della sanguinosa e lunghissima guerra civile strisciante.