Bus e compattatori in partenza per Kabul

Trentasette autobus dell’Atm e gli 11 compattatori di rifiuti dell’Amsa che il Comune destinerà alla popolazione afghana partiranno oggi alla volta di Kabul, dove arriveranno dopo un viaggio di oltre un mese. Prima l’imbarco a Genova e, dopo una lunghissima rotta, l’arrivo a Karachi, da dove i veicoli varcheranno il confine tra Pakistan e Afghanistan. «Contiamo di consegnare alle autorità afghane - ha detto l’assessore alla Moda, Turismo e Grandi Eventi, Giovanni Bozzetti - i veicoli intorno al 20 aprile, in una cerimonia nei pressi dello stadio di Kabul». L’iniziativa è nata circa un mese fa nel corso della visita dell'assessore nella capitale afghana. «A Kabul manca tutto, compresi i mezzi di trasporto. È una città di 4 milioni di abitanti che ha solo 50 bus». Oltre ai mezzi Atm ed Amsa, l’amministrazione aveva promosso una raccolta di scarpe da destinare a quanti nella capitale afghana hanno perso un arto, per colpa di una mina antiuomo. «Abbiamo raccolto mille paia, di cui 400 donate da una singola persona, un imprenditore del Veneto».