Da Bush 80 milioni per il dopo-Castro

Washington. Il presidente degli Stati Uniti, George Bush, ha approvato lo stanziamento di un fondo di 80 milioni di dollari da destinare alla popolazione cubana a sostegno del loro sforzo in favore della democrazia. Il fondo è parte di una proposta della commissione incaricata di studiare la politica che gli Stati Uniti adotteranno al momento della morte del presidente cubano, Fidel Castro, che il prossimo mese compirà 80 anni. In un comunicato Bush ha dichiarato di aver approvato un «patto» con il popolo cubano che mostra come gli Stati Uniti potrebbero aiutarli «nella transizione dal controllo repressivo del regime di Castro alla libertà di una vera democrazia». L’atto di approvazione dello stanziamento, ha detto Bush, «dimostra che stiamo attivamente lavorando per un cambiamento a Cuba, non semplicemente aspettando un cambiamento».