Bush: "Continueremo a reagire con forza"

Crisi finanziaria, il presidente parla agli americani e assicura: "Ridaremo stabilità ai mercati". Poi avverte: "Serve sangue freddo, l'ansia genera ansia"

Washington - "Il governo americano sta agendo e continuerà ad agire per risolvere la crisi e ridare stabilità ai mercati", il presidente degli Stati Uniti George W. Bush in una dichiarazione dalla Casa Bianca, nell’ennesima giornata di tonfo delle Borse di tutto il mondo, parla per rassicurare gli americani.

"L'ansia genera ansia" I timori sono comprensibili, ha affermato Bush, ma "l’ansia può alimentare ansia" rendendo più difficile rendersi conto di quanto sta accadendo. "Possiamo trovare una soluzione a questa crisi - ha aggiunto il presidente degli Stati Uniti - e lo faremo".
Bush ha definito la crisi dell’economia "un momento di profonda inquietudine per il popolo americano" ma ha promesso "interventi decisi". "Gli americani - ha detto, intervenendo di fronte alle telecamere nel Giardino delle Rose della Casa Bianca - devono sapere che stiamo intervenendo: riporteremo la stabilità con interventi decisi".