Bush e Gheddafi «amici eccellenti»

La notizia è stata ufficializzata ieri pomeriggio dal segretario di Stato Condoleezza Rice: «Presto gli Stati Uniti apriranno un’ambasciata in Libia». Dopo 27 anni Washington riallaccia i rapporti diplomatici con l’ex nemico Gheddafi, una guerra fredda cominciata con l’assalto all’ambasciata americana a Tripoli e passata per gli attentati a Berlino e Lockerbie. Ora la svolta, grazie alla rinuncia del colonnello alla bomba atomica: per Bush Gheddafi diventa «amico eccellente» e la Libia non è più uno «Stato canaglia».