Bush incalza Prodi: "Spero che mostri più coraggio in Afghanistan"

La prossima settimana il presidente degli Stati Uniti sarà in Europa per il vertice del G8. In attesa di incontrare il Professore Bush auspica che il governo italiano sia più risoluto nella lotta contro i talebani<br />

Washington - In attesa della sua visita in Europa il presidente americano George W. Bush auspica che l’incontro con il presidente del Consiglio Romano Prodi, la settimana prossima, «gli dia più coraggio» per prendere importanti decisioni sulla missione in Afghanistan. Il presidente americano lo ha detto in una intervista di 45 minuti con la stampa straniera a Washington, alla vigilia del suo viaggio in Europa per il vertice G8 di Heiligendamm.

A Putin: "Nessuna nuova guerra fredda" «Il mio messaggio personale a Vladimir Putin è: non c’è nessun motivo per una nuova Guerra Fredda». Così George Bush ha teso la mano al presidente russo, all’indomani del duro attacco di Putin che ha accusato gli Stati Uniti di aver scatenato una nuova corsa agli armamenti con il piano per la realizzazione di sistemi anti-missile negli stati ex satelliti dell’Urss, Polonia e Repubblica Ceca. «Non considero la Russia come un nemico, ma stiamo cercando la sua cooperazione» ha aggiunto Bush nell’intervista alla televisione tedesca Zdf, nell’ambito dei colloqui che sta avendo con la stampa europea alla vigilia del suo nuovo tour in Europa e del G8 che si terrà ad Heiligendamm, in Germania. Anche con l’emittente tedesca Bush ha ribadito che lo scudo anti-missile che intende realizzare non è una minaccia per la Russia ma una difesa per gli Stati Uniti ed i partner della Nato da eventuali attacchi da paesi come l’Iran. «Non è diretto contro la Russia, ma contro stati canaglia che possono avere armi nucleari» ha detto.