Bush da Putin per l’ultimo vertice tra i due

da Soci (Russia)

Il presidente americano George W. Bush è arrivato ieri sera nella città russa meridionale di Soci dove è in programma l’ultimo vertice con la sua controparte russa, Vladimir Putin, anch’egli prossimo al passo d’addio.
Nella cornice informale della dacia di Putin sul Mar Nero, dove si sono subito scambiati sorrisi e occhiolini, i due «vecchi cavalli da battaglia» (la definizione è di Bush) usano la loro celebrata amicizia per lasciare un’eredità meno scomoda per gli imminenti successori.
L’agenda dei colloqui tra i due leader entra nel vivo oggi ed è dominata dal tema del sistema di difesa antimissile americano e della sua componente europea, con il radar e i dieci intercettori che Washington, ignorando la contrarietà di Mosca, vuole dislocare nella Repubblica Ceca e in Polonia. La Casa Bianca ha anticipato che i duePresidenti in queste ore dovrebbero dirigersi «nella direzione giusta», ovvero verso la definizione e la firma di un accordo sul «quadro strategico» che servirà da guida ai loro successori a Mosca e a Washington, un accordo che si anticipa «ampio».