Bush a ruota libera scherza sui successori

Un Bush in grande spolvero, ospite d’onore alla cena dei Corrispondenti alla Casa Bianca, ha trovato il modo di scherzare sugli aspiranti a sostituirlo, ma anche di dirigere la banda dei marines. Su McCain: «Non è qui: probabilmente vuole distanziarsi un poco da me. Non è l’unico, anche mia figlia sta cambiando», ha aggiunto sornione riferendosi al fatto che Jenna potrebbe non votare per McCain. Sulla Clinton: «Non è potuta venire perchè sotto il fuoco dei cecchini» E su Obama: «Non è qui perchè è in chiesa». Nel caso di Hillary, Bush si riferiva al suo racconto del viaggio in Bosnia nel 1996, durante il quale era atterrata - secondo la sua versione - in mezzo al fuoco dei cecchini; mentre le immagini d’archivio hanno rivelato il contrario. Nel caso di Obama, i suoi rapporti con l’imbarazzante reverendo Jeremiah Wright.