«Bush sarà alla cerimonia d’apertura»

Washington. Non c’è alcuna ragione per cui il presidente Bush non partecipi alla cerimonia d’apertura delle Olimpiadi a Pechino. A dirlo, mentre in Europa ci si interroga sull’opportunità di un boicottaggio dei Giochi da parte dei politici, è stata la portavoce della Casa Bianca, Dana Perino. «La posizione del Presidente sulle Olimpiadi è che non si tratta di un evento politico ma di una possibilità per gli atleti di competere al massimo livello - ha detto la Perino, rispondendo a una domanda -. La posizione del Presidente è che dovrebbe riguardare gli atleti e non necessariamente la politica».