Dal business al calcio: «Trovaci un allenatore»

Tornerà a Milano con un incarico insolito, il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni, in questi giorni in Vietnam per una missione istituzionale. Glielo ha affidato il viceministro della Cultura, dello Sport e del Turismo, Tran Chieu Thang: aiutare il Vietnam a trovare un allenatore per la nazionale di calcio e per far crescere giovani talenti. Nel corso dei numerosi incontri con i rappresentanti del governo di Hanoi, oltre a parlare di rapporti istituzionali, economici e culturali, i vietnamiti hanno parlato molto anche della passione per il calcio dei giovani che, però, non hanno una scuola per crescere. Lungo i marciapiedi delle vie di Hanoi e di Ho Chi Minh City, in effetti, sono moltissimi i ragazzini che giocano al calcio così come nei giardini pubblici solitamente occupati dagli appassionati di Tai chi Chuan e Yoga. Formigoni, appassionato tifoso milanista, è apparso molto soddisfatto, perché ha riscontrato che in Vietnam la squadra maggiormente conosciuta è il Milan: «È incredibile - ha detto il presidente lombardo - come conoscano anche la formazione milanista. D’altra parte, seguono le partite internazionali delle coppe e non possono non conoscere il Milan».