Per BusinessWeek: esempio da seguire

Brembo

L’esempio dell’industria di freni bergamasca Brembo trova posto sulle colonne del settimanale finanziario Usa BusinessWeek. «Quando molte delle industrie italiane arrancano per riuscire a restare competitive a livello globale, la Brembo sta andando forte», scrive il settimanale in uscita questa settimana. «È un’impresa che vanta tra i suoi clienti le più prestigiose case automobilistiche, come Ferrari, Porsche, Jaguar, Ducati e Lamborghini - si legge in un lungo articolo - i freni Brembo vantano prestazioni superiori, che però non si ottengono gratis. Brembo investe il 6,5% dei suoi ricavi annui in ricerca e sviluppo». Ricerche che vengono portate avanti nel parco tecnologico da 365 milioni di dollari, fondato a Bergamo da Alberto Bombassei, titolare della società e vicepresidente di Confindustria. «Per quest’anno - prosegue BusinessWeek intervistando Antonio Tognoli, analista di Ing Bank - si prevede che Brembo registrerà una crescita dei ricavi dell’8%, fino a quota 897,8 milioni di dollari». Ieri il titolo ha chiuso a Piazza Affari a 6,22 (meno 1,19%).