Bussa a San Vittore e si fa arrestare

«Non ce la faccio più, arrestatemi pure: i “falchi”, i poliziotti a bordo delle motociclette, mi stanno talmente alle costole che dal 13 di novembre non riesco più a tornare a casa. Per questo sono venuto a costituirmi». È questo che ha detto sabato un giovane rapinatore presentatosi spontaneamente a San Vittore. Uscito con l’indulto, il giovane - che in passato si era specializzato nelle rapine alle farmacie - si era «dedicato» ai colpi nei supermercati. Purtroppo i suoi occhi azzurri venivano sempre notati dalle vittime anche quando si calava il cappellino o il passamontagna sul viso, diventando un elemento per riconoscerlo come autore dei colpi.