Busta con mina anti-uomo inviata a Mediaset

Cologno Monzese. Un volantino contro l’uso delle mine antiuomo in tutto il mondo e un ordigno svuotato dell’esplosivo sono stati recapitati ieri nella sede di Mediaset di Cologno Monzese. La busta bianca ha reagito ai controlli dei macchinari di controllo della posta in arrivo. A quel punto gli uomini della sicurezza hanno avvertito immediatamente Carabinieri e artificieri. La busta - si apprende da fonti Mediaset - era indirizzata alla redazione del Tg5. La mina antiuomo trovata all’interno del pacco era in realtà solo l’involucro di una bomba: circa dieci centimetri di diametro, in plastica verde militare. L’oggetto era di fatto completamente privo di esplosivo e di innesco. Ci sono voluti pochi secondi agli artificieri per capire che non poteva esplodere. Il volantino non faceva alcun riferimento né a Mediaset né al Tg5. Si pensa dunque che il destinatario sia stato scelto solo per garantire maggiore visibilità all'episodio. Dentro il pacco bomba inoffensiva non c’era alcuna rivendicazione del gesto. Il volantino, secondo quanto conferma un portavoce Mediaset «se la prendeva esclusivamente con chi fabbrica questi ordigni. Dunque escludiamo possa essere stato un atto intimidatorio nei confronti di Mediaset ma solo un atto dimostrativo contro i fabbricanti di mine».