Busta con polvere bianca nell'ufficio di Gasparri: "Fermeremo te e il Cav"

Una busta con della polvere bianca e una scritta minacciosa è stata recapitata alla segreteria del capogruppo del Pdl Maurizio Gasparri. "Questa ed altre polveri come
questa fermeranno te e Berlusconi"

Roma - Una busta contenente della polvere bianca e una scritta minacciosa è stata recapitata stamani alla segreteria del capogruppo del Pdl al Senato Maurizio Gasparri. La busta, indirizzata a Gasparri, è stata aperta da una delle sue segretarie, insieme alla polvere bianca conteneva la scritta: "Questa ed altre polveri come questa fermeranno te e Berlusconi".

Secondo quanto riferisce l’ufficio stampa del presidente dei senatori del Pdl la segretaria che è venuta a contatto con la polvere è stata trasferita all’ospedale Spallanzani per accertamenti e altre tre persone dell’ufficio sono state isolate in attesa di capire la natura della sostanza inviata. Isolato anche l’ufficio di Gasparri.

"Al presidente Gasparri e ai suoi collaboratori va la mia piena solidarietà per la lettera di minacce ricevuta. Spero che la polvere contenuta non sia dannosa e che la segretaria che l’ha aperta non subisca conseguenze. È sicuramente un gesto molto grave e preoccupante che deve far riflettere, se ancora ce ne fosse bisogno, sul torbido clima che si respira nel Paese. Bisogna abbassare i toni del confronto politico per contribuire a scongiurare rigurgiti antidemocratici". Così il ministro Rotondi sulla lettera di minacce inviata alla segreteria del capogruppo del Pdl al Senato, Maurizio Gasparri.