Busta con proiettili spedita al sindaco: «No al parco Gelso»

Sei proiettili di pistola di grosso calibro ed un macabro avvertimento: «Il parco sarà la vostra tomba». È il messaggio racchiuso in una busta e recapitato al sindaco di Mesero, Riccardo Molla e ai suoi Assessori. Una minaccia che intende far recedere la giunta del piccolo comune dal portare avanti insieme a Marcallo con Casone e Santo Stefano, nonché in accordo con la Provincia di Milano, il progetto della creazione del parco sovracomunale «Gelso». Un polmone di verde pensato per la salvaguardia del territorio, interessato negli ultimi anni da infrastrutture come la Tav e la superstrada per Malpensa. «Non ci faremo intimidire - ha dichiarato il sindaco -, e andremo avanti ugualmente».