Buttano il cane giù da un ponte. È salvo

Si dice che i gatti hanno sette vite ma questa volta il detto vale davvero anche per i cani o almeno per quello che picchiato e poi buttato giù da un ponte è ancora vivo. Ma cosa è successo? Un uomo e una donna hanno picchiato un cane, lo hanno rinchiuso in un sacco e hanno cercato di ucciderlo buttandolo da un ponte. Un gesto di incomprensibile violenza che è stato scoperto a Senise (Potenza) dai carabinieri. Grazie alla segnalazione di testimoni sono riusciti a salvare il cane ed hanno denunciato i due per maltrattamento di animali. Le persone denunciate sono il titolare di una ditta del posto e la sua ragioniera. Due cittadini argentini hanno raccontato di aver visto l’imprenditore percuotere ripetutamente un cane, quindi mettersi alla guida della propria autovettura e, aiutato dalla ragioniera, mettere un sacco con il cane al’interno nel bagagliaio. I testimoni, dopo aver seguito l’autovettura, hanno potuto constatare che lo stesso gettava il sacco da un ponte in località Misossero. Dopo aver assistito alla scena, i testimoni si sono immediatamente recati presso il comando senisese dei carabinieri. I militari, giunti sul posto, hanno trovato il sacco dal quale provenivano forti latrati. L’animale è stato liberato e curato da un veterinario. È stato poi trasportato presso il canile municipale di Latronico. I carabinieri hanno denunciato i due responsabili e stanno cercando di capire i motivi di questa inutile violenza.