Alla buvette prezzi in salita del 50% Ma la Camera resta un affare

Ricordate Hollywood e la Hall of fame? Ricordate le impronte di mani e piedi dei divi impresse nel cemento? Beh, se ne sono ricordati a Venezia, dove, per raccogliere fondi destinati alla tutela e alla conservazione di piazza San Marco, hanno fatto il calco delle mani dei vip di passaggio alla Mostra. E fin qui niente di strano: gli Usa insegnano, l’Italietta impara. Poi però le mani nostrane vanno all’asta. Risultato: Valentino in testa alla hit parade delle richieste, le sue impronte fanno lievitare il prezzo fino a 10-euro-10. A seguire, le manine della splendida Afef, quelle del «bello» Gabriel Garko sognato dalle ragazzine, quelle di Ksenia Rappoport, madrina della Mostra e del regista Manoel de Oliveira. Ma c’è una sorpresa: le mani di Massimo Cacciari (nella foto) e Giancarlo Galan, rispettivamente sindaco e governatore. Nessuno le vuole... Offerte? Zero.