Bye-bye ai dividendi

Il virus dei subprime torna a contagiare Citigroup che, all’indomani della bocciatura ricevuta dagli analisti di Cibc World Markets è precipitata a New York (meno 6,6%) dove era arrivata a toccare i minimi da quattro anni. Il colosso Usa dovrà raccogliere 30 miliardi di dollari con il taglio dei dividendi, la vendita di asset e l’emissione di nuove azioni per riequilibrare i conti dopo le svalutazioni per 6,5 miliardi del terzo trimestre. Le difficoltà di Citigroup, che ha licenziato due dirigenti, si sono tradotte in forti vendite sull’intero settore bancario.