C’è Bjork sulla baleniera giapponese

Al cinema Avorio vengono proiettati gli ultimi esempi di video-art firmati dall’eclettico Matthew Barney

Sabrina Vedovotto

Matthew Barney ritorna a Roma. Non proprio lui in verità, ma il suo ultimo prodotto. Presentato all’ultima Mostra del cinema di Venezia, accolto con entusiasmo ai festival di Ghent, Stoccolma, Atene, Toronto, Berlino, Rotterdam, «Drawing Restraint 9» è il nuovo lungometraggio dell’artista americano.
Dopo aver concluso, apparentemente perlomeno, la serie dei «Cremaster», Barney si ripropone in questo film con un nuovo racconto. Questa volta la protagonista è la moglie , la cantante e ultimamente attrice Bjork. A bordo di una baleniera giapponese i due, negli assoluti silenzi di cui Barney ci ha ormai abituati dai suoi primi lavori, vivono una strana quotidianità. L’artista si ferma sui particolari, indugia sulle piccole cose, rendendo in primo piano quello che normalmente viene lasciato scorrere ai margini. Straordinario, in questo suo ultimo capolavoro, la musica composta appositamente per il film da Bjork.
Mattew Barney ha presentato questo lavoro nei festival di cinema, ma l’approccio con i suoi film deve essere, dal punto di vista quantomeno del fruitore, di tipo artistico. Indispensabile, per apprezzare e riconoscere certi suoi particolari, che ne determinano la cifra tipica, è una approfondita conoscenza della storia dell'arte, della storia dell’America, della sua economia. Una grande cultura insomma, a supportare una visione altrimenti davvero ostica dei suoi film.
«Drawing Restrant 9» viene proposto da oggi a domenica 2 aprile al cinema Avorio, grazie all’Associazione Culturale Complus Events. Sin dal 2003 l’associazione cerca di promuovere scambi internazionali tra artisti che da tempo operano nella cultura, cercando anche e soprattutto di creare economia in un campo piuttosto ostico. Già nel 2004 l’associazione aveva presentato tutta la produzione di Cremaster, una retrospettiva di oltre una settimana che aveva permesso a tutti i romani, e non , di poter, finalmente vedere i film.
Anche in questo caso una tre giorni che parte da venerdì pomeriggio fino alla sera di domenica. Senza soluzione di continuità.
Informazioni utili: cinema Avorio, via Macerata 12 (Pigneto). Prenotazione obbligatoria al numero di telefono 06-45442136.