«C’è una bomba»: ma è un falso allarme

Attimi di tensione ieri mattina per un falso allarme bomba alla filiale del Monte di Paschi di Siena di via Tiburtina 468. Una telefonata anonima ha avvertito il direttore della presenza di due ordigni. «Svuota le casse e porta i soldi nel parcheggio», ha intimato al funzionario l’interlocutore. Subito è stata avvisata la Polizia di Stato e i locali della banca sono stati evacuati a scopo precauzionale. Sul posto sono giunti gli agenti della Scientifica e una unità cinofila che, dopo aver setacciato l’interno e l’esterno dell’istituto di credito, hanno appurato che si trattava di un falso allarme.