C’è chi sta scontando i peccati altrui

(...) Il Genoa, nel campionato scorso e proprio in questo periodo, aveva iniziato ad inanellare una serie di risultati consecutivi sempre meno esaltanti, mangiandosi tutto il vantaggio che aveva accumulato sulle sue dirette inseguitrici e arrivando a guadagnarsi la «promozione» negli ultimi minuti dell'ultima giornata. Oggi, purtroppo, pare stia succedendo la stessa cosa, con la differenza che, l'anno scorso in serie B, Vavassori non c'era.
È stata davvero colpa sua se gli attaccanti che abbiamo non hanno segnato come avrebbero dovuto?
È colpa sua se da quando se ne è andato Tedesco la squadra ha iniziato a trascinarsi in maniera elefantiaca per il campo?
È colpa sua se Gazzoli, che fin'ora aveva fatto bene, si è fatto infilare una raffica di goal nelle ultime partite?
A proposito, ma Scarpi dov'è finito?
E per quale motivo da titolare della B è finito a fare il terzo portiere nella C?
Tutte le squadre, anche le migliori, nel girone di ritorno subiscono un calo fisiologico, soprattutto quando hanno speso molte energie nella prima parte del torneo. Figuriamoci il Genoa che, con le poche risorse che aveva a disposizione, ha saputo anche recuperare le ingiustizie dovute alle penalizzazioni! Certo non si può abbassare la guardia e cominciare a nuotare solo quando si arriva ad avere l'acqua alla gola, ma non credo davvero che aver fatto scontare a Vavassori anche i peccati degli altri, sia stata la soluzione. Forse sarebbe servita (e servirà ancora) un po' meno leziosità e supponenza da parte di qualcuno, forse sarebbe necessario affrontare tutte le avversarie con il rispetto che gli è dovuto, perché, in serie C, tutti mirano al pallone o alla caviglia senza troppa riverenza e non concedono nulla, soprattutto a noi che da questo campionato dobbiamo venire fuori alla svelta e lasciarcelo alle spalle come un brutto ricordo!
Presidente Genoa
Fans Club
Provincia di Genova