C’è chi vola in alto con Milito e chi sconta il peccato originale

Milito: beato chi ce l'ha. Persi Borriello e Konko, quando si è accorto (Catania, prima di campionato) che ad onta di acquisti importanti (Ferrari, Gasbarroni, Palladino, Olivera, Modesto, Mesto, Bocchetti, Sokratis) stava rischiando vita grama nella parte bassa del tabellone di destra, il presidente Preziosi è corso fulmineamente ai ripari. Riprendendosi il massimo: Diego Alberto Milito, uno dei primi dieci attaccanti dell'orbe terracqueo. Per quest'unica ardita operazione, i complimenti al presidente (...)