C’era una volta e c’è ancora la fiaba dei nonni

Ci sono alcune fiabe in dialetto genovese, un paio di filastrocche, alcune su internet, altre dedicate al mondo del mare, altre ancora a personaggi di carta e ai sogni, ma quelle gettonate rimangono le favole che hanno la principessa e il principe come volanno del cannovaccio. Sono centotrenta le fiabe arrivate agli assessorati di cultura e politiche sociali della provincia di Genova che nei mesi scorsi aveva lanciato un concorso letterario dedicato ai nonni per i nipotini. I vincitori saranno premiati il 4 ottobre al teatro Carlo Felice di Genova. La maggior parte delle favole sono state inviate da nonni genovesi, tante anche da quelli della provincia e della regione, ma alcune sono arrivate, via e.mail, perfino dalla Sicilia e da tante altre parti d'Italia. Un successo dell'iniziativa che è stata presentata ieri mattina in provincia dagli assessori Giorgio Devoto e Angelo Giulio Torti. «La festa dei nonni prevista al carlo Felice - spieganno gli assessori provinciali - si inserisce in un progetto ampio che ha visto coinvolgere centinaia di anziani la scorsa estate con una serie di iniziative mirate a sostenere la terza età. Ancora una volta i nonni hanno partecipato con grande entusiasmo a compilare una serie di favole per bambini che, come l'anno scorso, sono di alto livello. Alcune sono davvero belle e meritanno la pubblicazione».
Con il bando di concorso delle fiabe l'amministrazione provinciale intende promuovere gli anziani come risorsa della società e valorizzare il loro ruolo nelle famiglie. Durante il pomeriggio di festa al Carlo Felice, che potrà ospitare 2050 nonni e bambini, saranno premiate le migliori dieci fiabe che hanno partecipato al concorso. I premi consistono in buoni acquisto messi a disposizione da Coop Liguria. Al primo classificato verranno regalati buoni premio per 700 euro, al secondo 500 euro, al terzo 300 euro, dal quarto al decimo 50 euro. Alcuni brani delle fiabe vincitrici del concorso saranno lette durante la manifestazione dalle attrici Consuelo Barilari e Federica Granata e per concludere la festa dei nonni è in programma uno spettacolo musicale con Michele e la sua orchestra. Per garantire la maggiore partecipazione anche di quei nonni che abitanno in territori decentrati, la provincia ha organizzato in collaborazione con Atp e con le associazioni di volontariato Anteas e Auser, il trasporto delle persone da tutto il territorio provinciale. Chi vuole partecipare deve prenotare il posto in pullman e al teatro telefonando ai numeri 0102467859 Anteas e 0102488134 Auser.