C’è «Forza gay» alle urne

Potrebbe chiamarsi «Forza gay» il primo partito omosessuale in lizza per le Politiche 2013. Fabrizio Marrazzo, leader di Gay Center, e il suo staff stanno lavorando al progetto di un partito gay, e pare che siano arrivati già i primi finanziamenti dai sostenitori. «Pensiamo che un soggetto del genere possa avere un buon risultato. Adesso stiamo cercando di ingaggiare un’agenzia di sondaggi che ci faccia capire meglio che tipo di interesse potrebbe sviluppare una lista gay a livello nazionale», spiega Marrazzo all’Adnkronos. Al simbolo non ci ha ancora pensato, ma quel passaggio arriverà solo dopo aver valutato i risultati dei sondaggi. Per il nome, la comunità gay e lesbo che sta lavorando al progetto ha due alternative: Partito gay o Forza gay. «Vogliamo che questa lista non abbia connotazioni di parte - dicono a Gay Center - se non quella di dare voce alla comunità omosessuale italiana». Il tutto dopo l’estate.