C’è la Juve, la scuola chiude in anticipo

da La Spezia

Potere del pallone! Si dice che gli scandali di Calciopoli abbiano inferto un colpo mortale alla passione degli italiani per la sfera di cuoio, ma poi accadono episodi che sembrano smentire le più fosche previsioni e ridare fiato all’entusiasmo dei tifosi (e al mercato dei diritti televisivi). Lo dimostra il più recente episodio: le scuole spezzine saranno chiuse domani con un'ora di anticipo, in occasione della partita di campionato degli aquilotti contro la Juventus. Così ha deciso il presidente della Provincia, Giuseppe Ricciardi, riproponendo un provvedimento preso lo scorso campionato in concomitanza con la gara del campionato di Serie C1 fra La Spezia e Genoa. La sospensione delle lezioni al termine della quarta ora, e comunque non oltre le ore 12, per tutti gli istituti di istruzione secondaria superiore, è stata decisa per le prevedibili condizioni di disagio che potrebbero ripercuotersi sulla viabilità. Confermato inoltre che la partita-clou con i bianconeri sarà teletrasmessa anche su un maxi-schermo allestito nella palestra «2 Giugno» per iniziativa dell'Associazione Sport e Tempo Libero e con il sostegno del Comune. Mas Sky non ci sta e diffida chiunque voglia installare la struttura non avendo «concesso alcuna autorizzazione alla proiezione pubblica dell'evento».