C’è «My Special Car» la festa del tuning

L’auto personalizzata da venerdì a domenica in Fiera a Rimini A Subaru il premio Auto Europa Tuner

Si apriranno venerdì prossimo i cancelli del quartiere fieristico di Rimini per accogliere i visitatori della quinta edizione di My Special Car Show, il salone «dove niente è di serie» dedicato al tuning e al car entertainment, organizzato per la quarta volta dalla Promotor International di Alfredo Cazzola. La kermesse è sempre assicurata, con migliaia di appassionati provenienti da tutta Europa, sia come visitatori, al volante di rombanti e quasi irriconoscibili vetture dalle multicolori livree, sia come partecipanti alle decine di raduni di club specializzati nella preparazione delle auto. Ma la rassegna di quest’anno sarà molto di più un «salone», perché l’elaborazione che i privati fanno della propria auto sembra essere vicina a una regolamentazione legislativa che dovrebbe far uscire questi automobilisti da un limbo dove è facile incorrere in infrazioni.
L’interesse a mettere ordine in questa materia è alto, a livello europeo e anche nazionale, perché il settore della personalizzazione (che comprende il tuning puro, il montaggio di gomme e cerchi speciali e l’intrattenimento a bordo fatto di impianti audio, video, telefonia e navigazione satellitare) ha fatturato lo scorso anno in Italia quasi 1,2 miliardi.
Non stupisce, quindi, la sempre più numerosa presenza in veste ufficiale di case costruttrici che espongono modelli facilmente personalizzabili con componenti optional della marca: Bmw con Mini, Citroën, Daihatsu, DaimlerChrysler con Amg per Mercedes-Benz e Brabus per Smart, Fiat, General Motors con Opel, Kia, Peugeot, Seat, Subaru, Volkswagen e Volvo. Ci sarà anche il Cavallino rampante, con due vetture presentate da Galleria Ferrari, un’adesione che conferma l’importanza dell’evento riminese. In oltre 90mila metri quadrati coperti (9 padiglioni) verranno esposte oltre 2mila automobili portate da 288 espositori in rappresentanza di 20 Paesi, mentre 10mila metri quadrati saranno riservati a test di guida organizzati da Subaru e ad altre attività molto particolari come le competizioni tra modellini di auto teleguidati, anche questi rigorosamente personalizzati. Una superficie analoga è invece riservata ai club (altri otto padiglioni) dove si assisterà a interessanti contest e all’assegnazione di numerosi trofei tra appassionati che stanno finendo di lustrare i loro gioielli in ogni parte d’Europa in attesa del ballo delle debuttanti. Nella tre giorni del My Special Car Show ci saranno anche convegni dedicati al «tuning» organizzati da Promotor International con la rivista Quattroruote e la designazione del premio «Auto Europa Tuner 2007», scelta dai giornalisti dell’auto riuniti nell’Uiga (sul podio quest’anno la Subaru Impreza Sti). Bastano 12 euro per scoprire il lato più speciale dell’auto da venerdì a domenica alla Fiera di Rimini. Facile arrivarci sia in auto (A14 uscita Rimini Nord) sia in treno con gli Intercity che fermano proprio dentro il quartiere fieristico.